Benvenuti nel sito di Lucio Vranca

                             Un sito personale per omaggiare il paese

                                 dove sono nato  e gli amici che mi hanno

                                                 fatto vivere momenti meravigliosi

IndexChi sonoAllegra compagniaStrumentistiRepertorioImmaginiOmaggio a FinaleOmaggio a PollinaLink utiliContattami

 

1° concorso letterario "Enzo Romano" 2013

 

Finale 13 agosto 2013

Logo Proloco

  L’Associazione Turistica Pro Loco di Mistretta con il patrocinio dell'Amministrazione comunale, il Lions Club Mistretta/Nebrodi e la Provincia regionale di Messina, ha indetto il 1° Premio Letterario “Enzo Romano”. Il concorso – secondo il regolamento – era riservato alle opere inedite di narrativa e poesia popolare in dialetto siciliano.

La meritoria iniziativa ha voluto onorare il cittadino mistrettese Enzo Romano per le sue qualità di scrittore,  poeta, etnografo. Tutte le sue opere hanno avuto un fine comune: la conoscenza e la  valorizzazione del dialetto mistrettese. Dunque le capacità letterarie sono e rimangono indiscutibili, di elevato valore letterario che pregiano la comunità amastratina.

Non si può mettere in secondo piano la figura di Dino Porrazzo che si è fatto in quattro seguendo, passo passo, tutte le fasi organizzative. Con molta discrezione, ringraziandomi, mi ha chiesto alcuni racconti e delle immagini per pubblicizzare al meglio il concorso. Devo dire che sono io a dover ringraziare Dino perchè in prima persona e con l’aiuto di alcune altri volontari, ha realizzato il sogno che ci accomuna: il desiderio di onorare Enzo per tutto quello che ha fatto “per la sua gente” e per tutte le opere  diventate fonte di ricerca per le nuove generazioni. Un bravo e un ringraziamento va indirizzato a Mario Porrello (stretto collaboratore di Dino Porrazzo) che, con il suo carattere estroverso, ha dato un tocco di simpatia all’iniziativa. Il clic della sua macchina fotografica ha fissato i momenti più significativi dell’incontro culturale. Un altro prezioso contributo lo ha dato la signora Lilli Blanco (moglie di Mario) che ha condotto, con abilità e discrezione, la cerimonia di premiazione degli autori vincitori che si è svolta presso il Palazzo Mastrogiovanni Tasca l'11 agosto 2013. Alla cerimonia erano presenti: il Prof. Michele Burgio (Docente dell'Università di Palermo); Elisa Calunniato (Assessore alla Cultura); Mario Pappalardo (In rappresentanza del Lions Club Mistretta/Nebrodi); Valentina Porrazzo, Santina Rondine e Erika Ribaudo (in rappresentanza della Pro Loco).

La presenza della Figlia Angela è stata la visione della luce che Enzo accendeva quando la chiamava al telefono. Angela, avvolta da una visibile commozione, oltre a ringraziare tutti, ha recitato una poesia inedita dal titolo "Voglio cantare". Lo splendore degli occhi lucidi e la dolcezza delle parole recitate dalla figlia di Enzo hanno fatto capire quanto era ed è grande l'amore per il suo papà e quanto bello era il modo di scrivere di un uomo che, vivendo, avrebbe consegnato, a tutti noi, un più ricco patrimonio letterario di inestimabile valore.

La presenza di Tatà Lo Iacono e Sebastiano Insinga non è stata casuale. La loro capacità di valorizzare con la recita i testi di Enzo è notoria, ma in questa occasione hanno dato il massimo, hanno recitato le poesie che Enzo amava tanto: "Iu ciercu spighi" (recitata da Tatà Lo Iacono) e  "U paccu r'America" (un divertente racconto che ha interpretato Sebastiano Insinga). L'intenso applauso ha sottolineato la bravura dei recitanti e la bellezza dei testi ricchi di espressione colma di passione.

La partecipazione al concorso è stata lusinghiera anche se ci si aspettava una più consistente adesione. Bisogna considerare che, questo, è stato il primo concorso: la notorietà non è andata oltre i confini della Sicilia. Personalmente mi aspettavo di peggio ma le basi su cui costruire il secondo concorso sono solide e lasciano ben sperare.

Di Enzo vorrei raccontare la giornate spensierate vissute cantando lungo le viuzze del centro storico di Mistretta con il gruppo delle serenate; vorrei ricordare a tanti i momenti divertenti passati in amicizia in campagna (non solo a Filippieddu); vorrei raccontare la voglia di registrare la sua voce per far capire meglio il significato dei 40 racconti scritti in vernacolo per la sua gente (registrati incredibilmente tutti a casa mia in una sola giornata) [1].

Vorrei raccontare tutto questo e tant’altro d’avanti a quanti lo hanno sempre apprezzato, ma la mia debolezza mi porta inesorabilmente all’emozione. Un difetto che emerge quando devo parlare di persone care. E’ questo il motivo per cui intervengo raramente, ma l’immagine del suo sorriso, della sua pacatezza; l’amore per la città natia, il rispetto per la gente semplice, sono, per me un insegnamento che mi servirà per il resto dei miei giorni.

 

Si ringrazia per la collaborazione: il Prof. Giovanni Ruffino (Direttore del Centro Studi Filosofici e Linguistici siciliani di Palermo); la Prof.ssa Marina Castiglione - Presidente della Commissione - (Docente dell'Università di Palermo)

 

Lucio Vranca

L'elenco dei vincitori si può leggere nell'antologia pubblicata accanto.

Il filmato rende giustizia alla bravura dei vincitori e degli autori elencati tra le menzioni speciali.


[1] La produzione multimediale dei 40 racconti dal titolo Jauddi tiempi (2007), si può leggere e ascoltare consultando la pagina appresso linkata  http://www.vrancalucio.net/I_racconti_di_Enzo_Romano.htm .

 

ALCUNE IMMAGINI

 

 

ANTOLOGIA

 

FILMATI

 Prima parte

Seconda parte

Terza parte

 

 

Poesia terza classificata recitata dall'autore

 

 

Archivio Storico  - Archivio dediche - Archivio immagini - Feste e spettacoli  -  Cronaca

 

 

 

 

 

© Copyright 2006 -Lucio Vranca- ©

Tutti i diritti sono riservati

E-mail  -  vrancalucio@alice.it  -   lv@vrancalucio.net