Benvenuti nel sito di Lucio Vranca

                             Un sito personale per omaggiare il paese

                                 dove sono nato  e gli amici che mi hanno

                                                 fatto vivere momenti meravigliosi

IndexChi sonoAllegra compagniaStrumentistiRepertorioImmaginiOmaggio a FinaleOmaggio a PollinaLink utiliContattami

 

XXXX Sagra dell'Ulivo con uno sguardo al passato

 

Finale 14 novembre 2016

 

La XXXX Sagra dell’Ulivo organizzata dal Comune di Pollina si è svolta, come sempre, a Finale sin dal lontano 1973. Spesso nelle comunità si creano dei momenti ricreativi-culturali di elevato valore sociale. Finale ha dimostrato di essere una piccola comunità che si pone come esempio e che vuole mostrarsi al mondo come una giovincella che guarda il futuro con gli occhi brillanti di gioia.

 In occasione della quarantesima Sagra le mostre, i convegni e dibattiti, le proiezioni storiche, le visite guidate, il folklore e i concorsi fotografici….sono stati la “colonna sonora” che si è caratterizzata, inoltre, per la degustazione dei prodotti tipici locali preparati, per la prima volta, dall’IPSSAR di Cefalù e con l’assaggio di “Pani cu alivi”. Non sono mancati gli stand che hanno contribuito ad arricchire il menu dove la presenza dell’olio e delle olive era forte. I prodotti tipici dell’artigianato e di altri settori commerciali hanno riempito ogni angolo del Cortile carrettieri e Lungomare Marco Polo.

 Questa è la sintesi, ma se vogliamo dare un significato davvero culturale all’evento, che è la vera ragione che arricchisce la vita sociale di Finale, bisogna parlare di tradizioni, di momenti aggregativi, di produzioni letterarie, di canti e piccole opere teatrali, di messaggi propositivi e di arte.

La Sagra, negli anni, ha prodotto tutto questo lottando contro gli scettici sicuri di veder morire, prima o poi, la manifestazione ricca di vitalità. La dimostrazione di quanto scritto è sempre stata la “continuità” e la costanza che si è opposte alla mentalità pessimistica di pochi che, infine, tendono a mimetizzarsi tra gli agnostici.

     L’ideatore Mimmo Ventimiglia e quanti lo hanno sostenuto, nel 1973 non immaginavano di creare una tradizione che ha rischiato di perdersi nelle lacune della nostra memoria per poi giacere nel totale oblio. Per fortuna nella comunità c’è sempre il coraggioso che ci mette la faccia, l’intrepido personaggio che non ha paura dei giudizi. Il libro dal titolo “La Sagra dell’Ulivo: trent’anni di vita” che ho pubblicato nel 2006, ha cancellato la paura degli involontari vuoti di memoria. Il testo andrebbe aggiornato ma i primi trent’anni di storia della Sagra di Finale, sono salvi. Il resto è storia contemporanea.

A tutto questo si è aggiunta la mostra fotografica che è stata curata dal Prof. Giacomo Di Marco con la collaborazione del sottoscritto e Pietro Zito. La rassegna fotografica si è ispirata al celebre viaggio quarantennale ricco di tracce e testimonianze del passato e del presente. Una vetrina fotografica, d’immagini invecchiate e recenti, che ha incuriosito i visitatori. “…Che ricordi…!!” Un’espressione spontanea, questa, di quanti sono stati protagonisti di un lontano passato. Si legge, infatti, nelle foto, l’innocente espressione giovanile e l’entusiasmo, purtroppo cancellati dal tempo. “…Quanti ricordi”…! Sono i ricordi di una tenera gioventù, di una generazione che oggi richiama alla memoria alcune rievocazioni come: i racconti, qualche flashback di esperienza vissuta tra tanti che con fierezza contribuivano a dare colore e significato all’avvenimento. Dunque, anche i racconti e i ricordi attraverso le immagini sono tracce di autentica cultura che caratterizza la storia di una comunità.

La mostra, visitata da una miriade di persone, è stata apprezzata da tutti; un successo che ha arricchito di consensi l’intera manifestazione tradizionale arrivata, ormai, al quarantesimo anno.

Al Prof. Di Marco i dovuti ringraziamenti per aver custodito, negli anni, il “tesoro” delle immagini che hanno permesso di raccontare la storia della Sagra fino al quarantesimo anno.          

Entrando nei particolari sento di sottolineare l’importanza dell’azione sinergica tra gli organizzatori e gli studenti dell’I.C. di Finale. Gli alunni sono riusciti, con i loro disegni sulla carta posta all’interno dei corridoi del Centro Sociale (a causa delle pessime condizioni atmosferiche), a dimostrare che i loro interessi s’intrecciano con i rapporti di collaborazione tra gli enti locali, la Scuola e la comunità. Un’esperienza, questa, che ha avuto buon esito nel passato; un’idea del Prof. Santi Vitrano che ha reso felici tutti gli alunni diventati “artisti estemporanei per modiche ore”.

Anche se poche, le immagini raccolte del concorso fotografico, che raccontano momenti di vita agreste e di particolari riguardanti l’ulivo, sono briciole di fantasia che serviranno ad arricchire il futuro storico della Sagra. Ha vinto il 1° premio la signora Angela Di Marco che ha esaltato un aspetto che sfugge all’attenzione dell’uomo: la fioritura, un’infiorescenza formata da un grappolo di minuscoli fiori somiglianti a microscopiche orchidee. Gli alti partecipanti, Silvia Bonomo, Noemi Macaluso, Luca Cangelosi, Alfredo Cangelosi, Cinzia Giuliana Musotto, Roberto Bonomo ed altri  non sono stati da meno. Hanno presentato, infatti, delle foto assolutamente originali.

Il convegno dal titolo “Ulivo: dalla tradizione alle opportunità” preceduto dalla proiezione di un filmato storico, ha messo in risalto sia la bellezza monumentale di alcune piante d’ulivo secolari, sia le problematiche inerenti la qualità dell’olio, la commercializzazione e le leggi Ragionali.

Ha aperto il dibattito il Sindaco di Pollina On. Magada Culotta la quale, dopo i saluti, ha dato spazio ai seguenti Relatori: Giuseppe Di Noto, Schicchi Rosario, Pippo Ricciardi e Maria Luisa Virga. E’ intervenuto, inoltre, il Sindaco di San Mauro C.de Dr Giuseppe Minutilla.

Il tutto è stato seguito, successivamente, dalla visita guidata in C.da Celsito curata dal Dott. Giuseppe Di Noto che ha esaltato l’aspetto naturalistico monumentale degli ulivi secolari dalle sembianze artistiche simili a “Sculture vegetali”.

 Un altro momento dall’alto significato folklorico è stato rappresentato dalla ricca sfilata che ha visto “I cavalieri di San Mauro” deliziare i bambini, seguiti dal gruppo folkloristico dei piccoli di Finale, da un secondo gruppo di San Mauro C.de, dal gruppo folklorico “Viginti millys”, ormai celebre, di Lascati. A completare la sfilata sono stati “Gli sbandieratori di Vicari” che hanno presentato i classici costumi tipicamente medievali.

 Per concludere mi preme sottolineare che la complessa programmazione della XXXX Sagra dell’ulivo, già descritta, ha visto momenti d’incontro la cui serenità ha indirizzato il gruppo organizzatore alla scelta di un programma che tenesse conto della prima storica Sagra che si è celebrata nel lontano 1973. L’Assessore Alessio Ciricosta, Alessandra Musotto e i Proff. Giacomo Di Marco, Santi Vitrano e Lucio Vranca si sono adoperati affinché tutto si svolgesse secondo quanto stabilito dal programma.     

Mi viene spontaneo congratularmi con i ragazzi del servizio civile che si sono adoperati e resi utili durante la visita guidata in C. da Celsito. Gli stessi ragazzi sono stati attivi durante la distribuzione e la degustazioni dei prodotti tipici locali. E’ stata preziosa, anche, l’assistenza alla mostra fotografica storica e del concorso. Attenti e solerti sono stati durante la sfilata dei carri allegorici e dei gruppi folkloristici di Lascari, di San Mauro C.de e di Vicari. Ecco i protagonisti: M. Catalano, A.A. Gulioso, F. Madonia, M. Marchese, M.A Silvestri, M. Virga.   

Si chiude, così, il ciclo dei primi quarant’anni di storia della Sagra, ma lo sguardo è proiettato verso un futuro ricco di novità allo scopo di deliziare quanti ci onorano con la loro presenza per diventare testimoni di una manifestazione che, ormai, ha un suo significato storico-culturale che gratifica quanti si adoperano perché tutto riesca nel miglior dei modi.  

Lucio Vranca

 

Mostra fotografica

 

L'ulivo in arte

 

Visita guidata C.da Celsito

 

Benedizione piantine d'ulivo

 

Sfilata

 

 

Archivio Storico  - Archivio dediche - Archivio immagini - Feste e spettacoli  -  Cronaca

 

 

 

 

 

© Copyright 2006 -Lucio Vranca- ©

Tutti i diritti sono riservati

E-mail  -  vrancalucio@alice.it  -   lv@vrancalucio.net