Benvenuti nel sito di Lucio Vranca

                             Un sito personale per omaggiare il paese

                                 dove sono nato  e gli amici che mi hanno

                                                 fatto vivere momenti meravigliosi

IndexChi sonoAllegra compagniaStrumentistiRepertorioImmaginiOmaggio a FinaleOmaggio a PollinaLink utiliContattami

 

UN OMAGGIO ALL'AMICO FRATERNO PEPPINO MAZZARA

- Domenica 4 ottobre 2015, nel primo pomeriggio, Peppino Mazzara ci ha lasciati. Amante del canto ha trovato un posto privilegiato in paradiso -

 

Finale 6 ottobre 2015

Quello che segue è l'omaggio che l'"Allegra Compagnia" ha dedicato all'amico Peppino. Il testo è stato letto in Chiesa ma la forte emozione non ha permesso all'amico Natale (componente del gruppo musicale) di arrivare, con chiarezza, in fondo alla dedica. Dunque, mi permetto di riproporlo proprio perchè riassume, in estrema sintesi, la personalità che non volevamo perdere.    

 

 

Allegra compagnia , ricordo di un amico

 

Ricordare la figura dell’amico Peppino è come raccontare la gioia e la semplicità; è come immaginare un capolavoro d’arte dipinto col cuore; è come vedere il sorriso di una persona serena che ha saputo sorridere alla vita. L’amico Peppino è stato, per tutti noi, e crediamo per chi l’ha conosciuto, un esempio di bontà, di tolleranza, di generosità, l’amico di tutti, il poeta estemporaneo degli stornelli; la voce delle serenate di quartiere che lo rendevano felice senza mai peccare di protagonismo, ma era il protagonista, il nostro protagonista con la grande e genuina capacità di dar senso ad un omaggio poetico.   

È stato il pilastro dell’Allegra compagnia, il musicista gentile dalla elevata nobiltà d’animo che si spendeva per regalare alla gente il suo cuore colmo di dolcezza. L’Allegra compagnia non sarà più la stessa e non sappiamo se sarà. Ma se la musica ci esorterà a stare insieme allora sarà un inno, una lode dedicata a te.     

 

Era la sua gioia nel vedere gli amici e i suoi cari nella campagna costruita con sacrifici. Era il suo orgoglio, un orgoglio cominciato con una semplice baracca di ferro inabitabile per poi diventare la casa dell’amicizia, la dimora degli affetti, il suo gioiello che curava con amore.

Le lacrime che hanno bagnato gli occhi dei tuoi cari, amico caro, sono le ferite che hai lasciato in loro, ferite profonde che non guariranno facilmente. Il vuoto si colmerà solo sapendo che hai nutrito per loro tanto amore e che loro ti hanno amato e accudito fino all’ultimo istante della tua vita.

Peccato che il Signore ti abbia voluto nel suo Eden troppo presto, peccato. Noi stavamo bene insieme, ti volevamo ancora con noi, volevamo portare insieme mille serenate.

Noi ti volevamo bene, tutti ti volevano bene. Eri l’uomo le cui virtù erano parte della tua stessa essenza.  Ma, se il Signore ti ha chiamato per arricchire di gioia e bontà il Paradiso allora vuol dire che sarai tu a pregare per noi affinché, quando Dio vorrà, ci rincontreremo per godere ancora della tua bontà e la musica sarà con noi e tu sarai, LA NOSTRA VOCE.

Noi, caro amico, ti vogliamo ricordare con il tuo solito sorriso perché il ricordo che hai lasciato in noi è intriso di gioia e d’affetto.

Per noi, che abbiamo avuto l’onore di conoscerti e di vivere insieme momenti di vivace allegria, rimarrai sempre e per sempre il caro amico, il poeta estemporaneo che ha saputo regalare, con la sua semplicità, la dolcezza che ognuno di noi conserverà tra i ricordi più belli. 

Tutte le persone che ti hanno amato e voluto bene vogliono dirti: ARRIVEDERCI

                                                                                                                                     Gli amici

dell’”Allegra compagnia”  

 

ALCUNE IMMAGINI FILMATE

Clicca sulle immagini

 

 

ALTRE DEDICHE

Poesia "A FRITTEDDA"

La poesia, che potete ascoltare cliccando sull'immagine, è il racconto di una delle tante giornate trascorse nella campagna di Peppino. Il testo si conclude con la frase "Piccatu c'aspittari n'autru annu": un triste presagio che tronca ogni essere.

 

 

SCARICA IL TESTO

 

Archivio Storico  - Archivio dediche - Archivio immagini - Feste e spettacoli  -  Cronaca

 

 

 

 

 

© Copyright 2006 -Lucio Vranca- ©

Tutti i diritti sono riservati

E-mail  -  vrancalucio@alice.it  -   lv@vrancalucio.net